Calcolo della detrazione per redditi assimilati a quello di lavoro dipendente da inserire nel rigo RN7 Col.4 dei modelli per la dichiarazione dei redditi 2021 riferiti al periodo di imposta 2020.
I riferimenti indicati con "RN..." si riferiscono al prospetto relativo al calcolo dell'Irpef, presente nel modello REDDITI.

I parametri richiesti per calcolare la detrazione sono i seguenti:
- il reddito per detrazioni, ovvero il reddito di riferimento da utilizzare per il calcolo della detrazione spettante (rigo RN7 Col.4),
- l'eventuale deduzione per abitazione principale (rigo RN2),

Nota Bene:
Il reddito complessivo di riferimento per il calcolo delle detrazioni, compresa la detrazione per lavoro dipendente, è quello indicato nel rigo RN1 Col.1.
Ricordiamo che tale valore deve comprendere i redditi da locazione (incluse le locazioni brevi) assoggettati a cedolare secca, riportati nel quadro "RB" al rigo RB10 (Col. 14 e 15).
Inoltre, se sei titolare di reddito di impresa e hai compilato il rigo RS37 del quadro RS, relativo all'agevolazione ACE, devi aggiungere al reddito per detrazioni il valore RS37 Col.14.


CALCOLO DETRAZIONE per REDDITI ASSIMILATI a QUELLI di LAVORO DIPENDENTE e ALTRI REDDITI
RN1 Col.1 Reddito per detrazioni (colonna 1)
RN2 Deduzione abitazione principale

Valuta l'applicazione:
5 / 5 (1voto)
Calcolo Detrazione per Redditi Assimilati a Quelli di Lavoro Dipendente e Altri RedditiCalcolo Detrazione per Redditi Assimilati a Quelli di Lavoro Dipendente e Altri Redditi sul Tuo Sito?
Copia e incolla il seguente codice html.

Riportiamo un estratto della nota informativa pubblicata dall'Agenzia delle entrate in materia di cedolare secca e detrazioni d'imposta:

"...il reddito assoggettato a cedolare deve essere compreso nel reddito ai fini del riconoscimento della spettanza o della determinazione di deduzioni, detrazioni o benefici di qualsiasi titolo collegati al possesso di requisiti reddituali (determinazione dell'Isee, determinazione del reddito per essere considerato a carico ecc.)".


NOTE

- se è stato compilato il rigo RS37 relativo all'agevolazione ACE, al reddito per detrazioni va aggiunto l'importo indicato in RS37 Col.14.
- gli importi inseriti e la detrazione calcolata sono sempre arrotondati all'euro superiore o inferiore come indicato dall'Agenzia delle entrate;
- il calcolatore accetta anche importi con le migliaia separate dal punto (utile ad esempio per fare copia-incolla).
- utilizza la virgola come separatore dei decimali.


Avvertenza:
Nonostante l'attenzione impiegata nella realizzazione di questa applicazione non è possibile escludere la presenza di errori nei calcoli.
L'applicazione è utilizzabile per un uso non professionale e le informazioni fornite si intendono a carattere puramente indicativo.
Per segnalare eventuali errori o malfunzionamenti clicca qui.


Detrazione per Redditi Assimilati a quelli di Lavoro Dipendente e Altri Redditi

Il reddito di riferimento per le detrazioni si trova nel rigo RN1 Col.1 del modello REDDITI, cui va aggiunto l’eventuale importo del rigo RS37 Col.14, riservato ai titolari di reddito da impresa.
Si ricorda che tale reddito deve essere comprensivo dei redditi fondiari da locazioni, anche se assoggettati a cedolare secca.

La detrazione per redditi assimilati non spetta se il reddito per detrazioni è maggiore di 55.000 euro.

Il rigo RN7 Col.4 va compilato solo se è stato percepito uno dei seguenti redditi:

  • redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente indicati nella sezione II del quadro RC;

  • redditi derivanti da attività commerciali non esercitate abitualmente, da attività di lavoro autonomo non esercitate abitualmente e dall’assunzione di obblighi di fare, non fare e permettere (righi RL14, RL15 e RL16);

  • redditi di lavoro autonomo di cui al quadro RE, esclusi quelli assoggettati ad imposta sostitutiva e redditi di lavoro autonomo derivanti dalla partecipazione in società di persone per i quali nel quadro RH è stata barrata la casella di colonna 7 dei righi da RH1 a RH4;

  • altri redditi di lavoro autonomo indicati nella sezione III del quadro RL;

  • redditi di impresa in contabilità semplificata di cui al quadro RG, esclusi quelli assoggettati ad imposta sostitutiva, e redditi di impresa in contabilità semplificata derivanti dalla partecipazione in società di persone per i quali nel quadro RH è stata barrata la casella di colonna 7 dei righi da RH1 a RH4;

  • redditi di impresa determinati in misura forfetaria di cui al quadro RD.

Nota:
Se il reddito è costituito da somme per assegni periodici del coniuge (in caso di separazione o divorzio) la detrazione si calcola con questa applicazione.

Reddito fino a 4.800 euro
Se il reddito non supera la soglia di 4.800 la detrazione spetta nella misura di 1.104

La detrazione spetta nella misura fissa di:

1104 Euro

Reddito maggiore di 4.800 euro e minore o uguale a 55.000 euro
Se il reddito per detrazioni si colloca in questa fascia di reddito si deve innanzitutto calcolare il "quoziente" moltiplicatore da applicare alla detrazione base:

Quoziente = (55000 - Reddito Netto) / 50200

La detrazione spettante si ottiene applicando la formula:

(1104 x Quoziente)

Reddito maggiore di 55.000 euro
Nessuna detrazione spettante.


Per saperne di più

Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.017 secondi