Giovedi 24 luglio 2014

Utilità e Servizi
Atti Giudiziari
Fatturazione
Risarcimento Danni
Proprietà e Successioni
Investimenti Finanziari
Dichiarazione Redditi
Utilità Varie
Utilità Giuridiche Web

Articoli

Link

Altre Risorse

Questa utility consente di calcolare gli interessi legali con la possibilità di impostare un'eventuale capitalizzazione trimestrale, semestrale o annuale (anatocismo).


Nuovo tasso di Interesse Legale 2014


CALCOLO INTERESSI LEGALI

Capitale €
Data Inizio:
Data Fine:
   Nessuna capitalizzazione degli interessi
     (sull'interesse accumulato non si calcola un ulteriore interesse)
   Capitalizzazione trimestrale
     (ogni 3 (tre) mesi l'interesse maturato si aggiunge al capitale)
   Capitalizzazione semestrale
     (ogni 6 (sei) mesi l'interesse maturato si aggiunge al capitale)
   Capitalizzazione annuale
     (ogni 12 (dodici) mesi l'interesse maturato si aggiunge al capitale)

Calcolo Interessi Legali sul Tuo Sito?
Copia e incolla il seguente codice nelle tue pagine:

Il tasso di interesse legale è fissato dal legislatore, ovvero il Ministro del Tesoro, con decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (si veda l'apposita tabella).

L'art. 1283 del codice civile, consente l' anatocismo in casi ristretti, salvo la possibilità di ricorrervi quando lo prevedano gli usi normativi.

Impostando la capitalizzazione ogni 3, 6 o 12 mesi i periodi di decorrenza partono da date prefissate:

  • capitalizzazione trimestrale: 1 gennaio, 1 aprile, 1 luglio, 1 ottobre
  • capitalizzazione semestrale: 1 gennaio e 1 luglio
  • capitalizzazione annuale: 1 gennaio

La formula per il calcolo degli interessi legali è la seguente:

I = C x S x N/365

dove:

    C è il capitale,
    S è il tasso (o saggio) d’interesse legale,
    N è il numero di giorni di maturazione degli interessi,
    365 è il numero di giorni di cui è composto l’anno civile.


Per ulteriori approfondimenti: gli interessi e le loro tipologie.


Per calcolare gli interessi ad un tasso fisso, specificato dall'Utente, è disponibile un altro servizio di calcolo.


Anno Civile ed Anno Commerciale

Il calcolo degli interessi è effettuato sulla base del cosiddetto anno civile che, come noto, è composto da 365 giorni.

L’anno commerciale invece è un periodo convenzionale che si considera formato da dodici mesi di trenta giorni ciascuno, per un totale di 360 giorni.

Questo particolare periodo era utitlizzato diversi anni or sono per facilitare i calcoli finanziari che altrimenti avrebbero dovuto tenere conto delle particolarità tipiche dell'anno civile (anni bisestili e mesi con diverso numero di giorni).

Questa esigenza di semplificazione è venuta meno con il diffondersi di strumenti software che automatizzano il calcolo degli interessi, come appunto quelli a disposizione su questo sito, e pertanto l'anno commerciale è caduto in disuso al punto che oggi le banche, per il computo dei giorni di interesse, fanno riferimento al calendario reale.


Ravvedimento Operoso e Anni Bisestili

Anche negli anni bisestili, gli interessi dovuti in caso di ravvedimento operoso per omesso versamento di un tributo vanno calcolati indicando al numeratore del rapporto 365, cioè il numero di giorni che compone l'anno civile.
Il chiarimento è contenuto nella risoluzione n.296/E, 14 luglio 2008 dell'Agenzia delle Entrate.



Ti piace questa utility? Condividila su:




Avvocato Anna Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451 - Polizza Generali: 271920590
Pagina generata in 0.064 secondi