Avv. Giovanni Iaria


Avv. Giovanni Iaria
Avv. Giovanni Iaria
Via Alessandro Malladra n. 31
00157 - Roma (RM)
tel:
0641795065
fax:
06233245240
Patrocinante in Cassazione.
Disponibile per domiciliazioni.

L'Avv. Giovanni Iaria, titolare dell'omonimo studio legale, sito in Roma, Via Alessandro Malladra n. 31 - CAP 0157,  si laurea in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma. Si iscrive all'Albo degli Avvocati del Consiglio dell'Ordine di Roma il 9/1/1997. E' iscritto all'Albo dei Cassazionisti dal marzo del 2009. Lo studio si occupa di diritto civile ed opera nell'ambito del Distretto di Roma (Tribunale e Corte di Appello), del Distretto di Velletri e del Distrettto di Tivoli.

 

 

Articoli pubblicati su AvvocatoAndreani.it Risorse Legali:
Lunedi 6 Marzo 2017
Successione con accettazione beneficiata e cartelle di pagamento inps per debiti del de cuius

E’ legittima la notifica da parte dell’Inps della cartella di pagamento al chiamato all’eredità per debiti contributivi del defunto in pendenza della procedura di liquidazione dei beni ereditari nel caso in cui vi è accettazione dell’eredità con il beneficio dell’inventario. ...

Leggi tutto…
Venerdi 3 Marzo 2017
Preliminare risolto per mancanza di abitabilitą: al mediatore spetta la provvigione

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 4415 depositata il 21/2/2017 si è pronunciata sul diritto dell’agente immobiliare alla provvigione nel caso in cui una volta concluso il contratto preliminare lo stesso venga risolto perchè si scopre che l’immobile è privo del certificato di ...

Leggi tutto…
Martedi 28 Febbraio 2017
Morte del difensore in pendenza del termine per la riassunzione: conseguenze

Qualora in pendenza del termine per la riassunzione di un giudizio interviene la morte del difensore della parte, tale evento interrompe o meno il processo? La questione è stata affrontata recentemente dalla Corte di Cassazione con la sentenza nr. 4242/2017 depositata in data 17/2/2017.

Nel caso sottoposto ...

Leggi tutto…
Venerdi 24 Febbraio 2017
Il libero professionista deve pagare l'irap se corrisponde compensi elevati ai collaboratori

La Corte di Cassazione con l’ordinanza nr. 3501/2017, depositata in data 9 febbraio 2017, si è occupata nuovamente della problematica relativa alla configurabilità del presupposto impositivo ai fini IRAP per i piccoli professionisti.

Nella fattispecie esaminata dai Giudici di Legittimità un libero ...

Leggi tutto…
Mercoledi 22 Febbraio 2017
Cds: in caso di ritardato pagamento della sanzione principale si applica la maggiorazione semestrale del 10%

Con l’ordinanza n. 3621 del 10/02/2017, la Corte di Cassazione ha affrontato la questione relativa all’applicabilità o meno della maggiorazione semestrale del 10% prevista dall’art. 27 della legge 689 del 1981 anche in caso di tardivo pagamento delle sanzioni amministrative per violazioni al codice della ...

Leggi tutto…
Sabato 18 Febbraio 2017
Il timbro apposto sulla corrispondenza consegnata dal soggetto di posta privata non ha data certa.

Con il Decreto Legislativo 22 luglio 1999 nr. 261, emanato in attuazione della direttiva 97/67/CE, l’Italia ha liberalizzato i servizi postali, consentendo alle imprese private di svolgere l’attività di fornitore del servizio postale, previo rilascio di un’apposita licenza da parte del Ministero dello ...

Leggi tutto…
Mercoledi 15 Febbraio 2017
Nullitą della notifica al portiere se l'ufficiale giudiziario prima non attesta l'assenza di altri destinatari

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 3595 del 2017 è ritornata ad occuparsi delle modalità di notifica degli atti giudiziari al portiere dello stabile o del condominio dove abita il destinatario dell’atto da notificare.

Nel caso trattato dai Giudici di legittimità, una società in ...

Leggi tutto…
Venerdi 10 Febbraio 2017
Legge Pinto: perentorietą del termine per notificare ricorso e decreto di accoglimento

Ai sensi del primo e secondo comma dell’art. 5 della legge 89 del 2001, meglio conosciuta come Legge Pinto, il ricorso per l’equa riparazione e il decreto di accoglimento devono essere notificati per copia autentica al soggetto nei cui confronti la domanda è proposta; il decreto diventa inefficace se la notifica ...

Leggi tutto…
Mercoledi 8 Febbraio 2017
CdS: violazioni che prevedono anche la sanzione accessoria del sequestro e competenza.

A chi spetta la giurisdizione a decidere sui ricorsi avverso i verbali con cui viene contestata la violazione al codice della strada e comminata congiuntamente alla sanzione pecuniaria la sanzione accessoria del sequestro del veicolo?

A tale domanda hanno risposto recentemente le Sezioni Unite della Cassazione con ...

Leggi tutto…
Venerdi 3 Febbraio 2017
Pec: per contestare la ricezione delle comunicazioni della cancelleria sufficiente la prova contraria

La Corte di Cassazione ha stabilito che per contestare la ricezione delle comunicazioni a mezzo pec inviate dalla cancelleria non e’ necessaria la querela di falso, essendo sufficiente la prova contraria.

L’attestazione telematica della Cancelleria fondata su dati desunti dai registri della cancelleria è ...

Leggi tutto…
Cassazione Sezioni Unite: sentenza n. 1545 del 20 gennaio 2017.
Lunedi 30 Gennaio 2017
Societą di capitali: pignorabilitą per l'intero dei compensi degli amministratori

Qual’è la natura giuridica del rapporto di lavoro tra le società di capitali ed i suoi amministratori e consiglieri? Il limite di pignorabilità degli stipendi previsto dal quarto comma dell’art. 545 cpc è applicabile o meno ai compensi e o agli emolumenti degli amministratori e dei ...

Leggi tutto…
Lunedi 23 Gennaio 2017
L'impianto di riscaldamento autonomo esclude la partecipazione alle spese di conservazione di quello centralizzato?

Con la sentenza n. 23756/2016 la Cassazione ha ribadito il principio per cui il condomino distaccato dall'impianto centralizzato di riscaldamento deve partecipare alle spese per l'adeguamento e alla conservazione dell'impianto.

La legge n. 220 del 11/12/2012, entrata in vigore il 18 giugno 2013, meglio conosciuta come Riforma ...

Leggi tutto…

Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.055 secondi