Avv. Giovanni Iaria


Avv. Giovanni Iaria
Avv. Giovanni Iaria
Via Alessandro Malladra n. 31
00157 - Roma (RM)
tel:
0641795065
fax:
06233245240
Patrocinante in Cassazione.
Disponibile per domiciliazioni.

L'Avv. Giovanni Iaria, titolare dell'omonimo studio legale, sito in Roma, Via Alessandro Malladra n. 31 - CAP 0157,  si laurea in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma. Si iscrive all'Albo degli Avvocati del Consiglio dell'Ordine di Roma il 9/1/1997. E' iscritto all'Albo dei Cassazionisti dal marzo del 2009. Lo studio si occupa di diritto civile ed opera nell'ambito del Distretto di Roma (Tribunale e Corte di Appello), del Distretto di Velletri e del Distrettto di Tivoli.

 

 

Articoli pubblicati su AvvocatoAndreani.it Risorse Legali:
Martedi 31 Gennaio 2023
Azione di ripetizione dell'indebito nei confronti della banca: l'onere probatorio del correntista

Con l’ordinanza n. 2555, pubblicata il 27 gennaio 2023, la Corte di Cassazione si è nuovamente occupata della questione relativa alle prove che il correntista di una banca deve fornire nelle controversie dallo stesso promosse nei confronti dell’istituto bancario avente ad oggetto la richiesta di ripetizione di ...

Leggi tutto…
Venerdi 27 Gennaio 2023
Sentenza notificata in giorno festivo: da quando decorre il termine breve per l’impugnazione

Con l’ordinanza 1468, pubblicata il 18 gennaio 2023, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulla decorrenza del termine breve per impugnare una sentenza notificata a mezzo pec in un giorno festivo, chiarendo che nel computo si deve tener conto anche di tale giorno quale termine iniziale.

IL CASO: Nella vicenda ...

Leggi tutto…
Mercoledi 25 Gennaio 2023
Notifica dell’avviso ex art. 543 c.p.c. al terzo e al debitore e inefficacia del pignoramento

Come noto con la legge 26 novembre 2021, n. 26, meglio conosciuta come legge di riforma del processo civile, il legislatore ha aggiunto all’art. 543 del Codice di Procedura civile due commi, ponendo ulteriori adempimenti a carico del creditore che agisce in fase esecutiva, avvalendosi della procedura del pignoramento presso ...

Leggi tutto…
Lunedi 23 Gennaio 2023
Errato deposito telematico dell'opposizione al decreto di liquidazione del compenso CTU: conseguenze

Con l’ordinanza 1369, pubblicata il 18 gennaio 2023, la Corte di Cassazione si è pronunciata in merito al momento in cui si ritiene perfezionato il deposito telematico del ricorso in opposizione avverso il decreto di liquidazione del compenso dal consulente tecnico d’ufficio (CTU), nel caso in cui il deposito ...

Leggi tutto…
Mercoledi 18 Gennaio 2023
Il giudice non concede i termini ex art. 190 cpc: sentenza nulla

Con l’ordinanza 369, pubblicata il 10 gennaio 2023, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulle conseguenze derivanti dalla mancata assegnazione alle parti nell’ambito di un giudizio civile dei termini per il deposito delle comparse conclusionali e delle memorie di replica, ribadendo la nullità della ...

Leggi tutto…
Lunedi 16 Gennaio 2023
Cartella di pagamento notificata via pec in formato pdf: conseguenze

E’ valida la notifica della cartella di pagamento eseguita a mezzo pec (posta elettronica certificata) con allegato il documento in formato pdf anziché in formato . p7m.

Lo ha ribadito la Corte di Cassazione con l’ordinanza 801, pubblicata il 12 gennaio 2023.

IL CASO: Una società proponeva ...

Leggi tutto…
Venerdi 13 Gennaio 2023
Opposizione a precetto e prova della notifica del titolo esecutivo

Con l’ordinanza 51, pubblicata il 3 gennaio 2023, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sulla questione relativa al soggetto onerato nelle opposizioni a precetto di fornire la prova della notifica del titolo esecutivo se il debitore intimato eccepisce la mancata notifica del titolo esecutivo.

IL CASO: ...

Leggi tutto…
Martedi 10 Gennaio 2023
Revoca della rinuncia all’eredita’: presupposti e forma

E noto che alla morte di una persona con l’apertura della successione nei beni ereditari, i c. d. chiamati per diventare eredi devono procedere all’accettazione dell’eredità, che può essere espressa o tacita. Il diritto per ogni chiamato si prescrive in dieci anni, decorrenti dal giorno ...

Leggi tutto…
Giovedi 5 Gennaio 2023
Legge Pinto e decorrenza del termine per notificare il decreto monitorio al Ministero della Giustizia

Con la prima decisione del 2023, la Corte di Cassazione (ordinanza n. 1/2023, pubblicata il 2 gennaio 2023), si è nuovamente occupata della questione relativa all’individuazione del momento in cui decorre il termine dei trenta giorni previsto dall’art. 5 della legge n. 89 del 2001 (c. d. Legge Pinto) per la ...

Leggi tutto…
Mercoledi 4 Gennaio 2023
Morte del cointestatario di buoni fruttiferi postali con pari facoltà di rimborso: conseguenze

Con una delle ultime decisioni dell’anno appena trascorso, la Corte di Cassazione (ordinanza 38114, pubblicata il 29 dicembre 2022), si è nuovamente pronunciata sulla legittimità o meno del cointestatario superstite di un buono postale fruttifero, contenente la clausola della pari facoltà di rimborso, ad ...

Leggi tutto…
Venerdi 30 Dicembre 2022
Verbale con la richiesta dei dati del conducente notificato per compiuta giacenza: conseguenze

E’ noto che il proprietario di un veicolo al quale viene notificato un verbale di accertamento per violazione al codice della strada che prevede il taglio dei punti della patente ha l’obbligo di comunicare, ai sensi dell’articolo 126 bis del codice della strada, entro sessanta giorni dalla notifica i dati del ...

Leggi tutto…
Giovedi 22 Dicembre 2022
Mediazione: l'informativa dell'avvocato non può identificarsi con la procura alle liti

L’omessa informativa al cliente da parte dell’avvocato sulla possibilità di avvalersi della procedura di mediazione rende annullabile il contratto di patrocinio, anche nel caso i cui non sussiste l’obbligo di esperirla ed a prescindere da ogni incidenza sulla procedibilità della domanda. ...

Leggi tutto…
Martedi 20 Dicembre 2022
Opposizione a decreto ingiuntivo promossa da uno solo dei soci: conseguenze

L’accoglimento dell’opposizione a decreto ingiuntivo promossa da uno dei soci di una società in nome in collettivo non produce effetti nei confronti degli altri coobligati ingiunti che non abbiano promosso l’impugnazione.

Lo ha affermato la Corte di Cassazione con la sentenza 36942, pubblicata il 16 ...

Leggi tutto…
Venerdi 16 Dicembre 2022
Società cancellata e distribuzione dell'attivo: l'onere delle prova a carico del creditore

E’ onere del creditore di una società cancellata dal registro delle imprese fornire la prova che l’attivo è stato distribuito fra i soci. Così si espressa la Corte di Cassazione con l’ordinanza 36407, pubblicata il 13 dicembre 2022.

IL CASO: Un creditore di una società, che si ...

Leggi tutto…
Mercoledi 14 Dicembre 2022
Si' alla pignorabilita’ dei crediti futuri o eventuali

Con la sentenza 31844, pubblicata il 27 ottobre 2022, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulla pignorabilità o meno dei crediti futuri o eventuali.

IL CASO: La vicenda approdata all’esame dei giudici di legittimità nasce da un pignoramento presso terzi promosso da un creditore sulla scorta di un ...

Leggi tutto…
Lunedi 12 Dicembre 2022
Leasing: la mediazione non e’ condizione di procedibilita’ della domanda giudiziale

Le controversie in materia di contratto di leasing non rientrano nell'elenco delle controversie, previste dall'art. 5 del d. lgs. n. 28 del 2010, per le quali è richiesto, a pena di improcedibilità, il preventivo esperimento del tentativo di mediazione obbligatoria, dovendosi intendere questa elencazione come ...

Leggi tutto…
Giovedi 8 Dicembre 2022
Notifica a persone irreperibili ex art. 143 c.p.c.: presupposti

Con l’ordinanza 35022, pubblicata il 29 novembre 2022, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sui presupposti affinchè possa essere ritenuta valida la notifica di un atto giudiziario per irreperibilità del destinatario ai sensi dell’art. 143 c. p. c.

IL CASO: La vicenda nasce ...

Leggi tutto…
Martedi 6 Dicembre 2022
Assegno bancario postdatato: quando e’ titolo esecutivo?

Con l’ordinanza 35192, pubblicata il 30 novembre 2022, la Corte di Cassazione si è pronunciata su quando l’assegno bancario postdatato è considerato titolo esecutivo.

IL CASO: Il portatore di un assegno bancario postdatato agiva in esecuzione sulla scorta del suddetto titolo nei confronti del suo ...

Leggi tutto…
Venerdi 2 Dicembre 2022
Incompetenza territoriale e foro convenzionale esclusivo: no alla contestazione dei fori alternativi

La parte che eccepisce l’applicazione del foro convenzionale esclusivo non è tenuta a contestare gli altri fori alternativi. Lo ha affermato la Corte di Cassazione con l’ordinanza 34215, pubblicata il 21 novembre 2022.

IL CASO: Sulla scorta di un contratto assistito da una fideiussione, una società ...

Leggi tutto…
Mercoledi 30 Novembre 2022
Appello incidentale: natura e computo del termine per la proposizione

Secondo quanto disposto dall’art. 343 c. p. c. , l’appello incidentale va proposto, a pena di decadenza, nella comparsa di risposta, all’atto della costituzione dell’appellato in cancelleria ai sensi dell’art. 166 c. p. c. e, quindi almeno venti giorni prima dell'udienza di comparizione fissata ...

Leggi tutto…
Pag. 1/80 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.074 secondi