Avv. Anna Andreani


Avv. Anna Andreani
Anna Andreani
V.le Stazione, 13 - 54100 Massa (MS)
tel:
0585813733
fax:
0585254037
Materie/specializzazioni:
Diritto successorio, Diritto fallimentare e delle procedure concorsuali, Diritto delle relazioni familiari, delle persone e dei minori, Diritto dell'esecuzione forzata, Diritti reali, di proprieta', delle locazioni e del condominio.
Disponibile per domiciliazioni.

L'avvocato Anna Andreani, titolare dell'omonimo studio legale e del sito web www.avvocatoandreani.it, si laurea presso l'Università degli Studi di Pisa, conseguendo l'abilitazione professionale presso la Corte di Appello di Genova.

Dal 1997 è iscritta all'Albo degli Avvocati di Massa Carrara e inizia l'attività professionale dapprima in collaborazione con un altro studio legale, e successivamente nel proprio studio di Massa.

E' iscritta nel registro degli avvocati per il gratuito patrocinio presso il Tribunale di Massa, e all'Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia.

Nel 2007 decide di applicare alla professione legale le moderne tecnologie informatiche, realizzando il sito web per consulenze legali online e servizi gratuiti per la professione forense con oltre 100 applicazioni per avvocati, studi legali, professionisti in generale e cittadini.

L'avvocato cura personalmente la sezione dedicata all'informazione giuridica avvalendosi della collaborazione di altri Colleghi tramite la pubblicazione di articoli, commenti e approfondimenti sulla più recente giurisprudenza di legittimità e di merito e sulle novità legislative.

Nel 2010 consegue inoltre il titolo di conciliatore professionista con attestato rilasciato dall'Istituto Lodo Arbitrale ed attualmente è iscritta nell'elenco dei mediatori abilitati presso l'Ordine degli Avvocati di Massa Carrara.

Le materie di competenza dello Studio sono prevalentemente il diritto di famiglia (separazioni, divorzi, riconoscimento di paternità, affidamento figli, eredità, interdizione) e il diritto civile in generale (recupero crediti, condominio, locazioni, obbligazioni, contrattualistica) con particolare riguardo alla responsabilità civile.

Lo studio opera nell'ambito dei distretti di Genova e Firenze (Tribunali e Corti d'Appello) e nel corso degli anni ha instaurato una fattiva e duratura collaborazione professionale con molti Colleghi e Studi legali su tutto il territorio nazionale.

Articoli pubblicati su AvvocatoAndreani.it Risorse Legali:
Giovedi 11 Luglio 2024
Maltrattamenti in famiglia e tutela della vittima: la Convenzione di Istanbul

In relazione al reato di maltrattamenti in famiglia, è ininfluente, ai fini del persistere del pericolo di condotte reiterative da parte di soggetto sottoposto a custodia cautelare per il reato commesso in danno del coniuge,la collocazione della persona offesa presso un centro antiviolenza.

In tal senso si è ...

Leggi tutto…
Lunedi 8 Luglio 2024
Videocitofono in sostituzione del citofono: quali maggioranze sono necessarie?

Si segnala la sentenza n. 3247 del 3 giugno 2024 con cui il Tribunale di Torino ha chiarito con quali maggioranze l'assemblea condominiale può deliberare la sostituzione del citofono con videocitofono.

Il caso: Mevia impugnava la deliberazione assunta dal Condominio avente ad oggetto l'esame e l'approvazione di un ...

Leggi tutto…
Mercoledi 3 Luglio 2024
Ricorso di primo grado allegato alla notifica via PEC al posto dell'appello: conseguenze

La mancanza del ricorso in appello fra i documenti inviati a mezzo PEC alla parte appellata, integra un'ipotesi di nullità sanabile non già di inesistenza.

In tal senso ha statuito la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 17969/2024.

Il caso. La Corte d’appello di Venezia dichiarava improcedibile ...

Leggi tutto…
Martedi 2 Luglio 2024
Sanzionato l'avvocato che non restituisce tempestivamente i documenti al cliente

L’azione disciplinare non rientra nella disponibilità delle parti, sicché la rinuncia all’esposto ovvero la remissione della querela per i fatti oggetto di procedimento disciplinare, estingue il procedimento, giacché l’azione disciplinare è officiosa e non negoziabile.

Tale ...

Leggi tutto…
Lunedi 1 Luglio 2024
Domanda di mediazione inviata al difensore della parte costituita: conseguenze

Si segnala la sentenza del 30 aprile 2024 con la quale il Tribunale Ordinario di Roma si pronuncia in ordine alla ammissibilità o meno della comunicazione della domanda di mediazione al difensore costituito nel giudizio.

Il caso: Tizio intimava a Caio lo sfratto per morosità da un immobile in Roma, che era stato ...

Leggi tutto…
Mercoledi 26 Giugno 2024
Gli effetti del provvedimento di distrazione delle spese processuali

Il provvedimento di distrazione delle spese processuali in favore del difensore della parte vittoriosa non esclude che il legale possa richiedere al proprio cliente l'intera somma dovutagli, per competenze professionali e spese, nonostante la disposta distrazione.

In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione ...

Leggi tutto…
Lunedi 24 Giugno 2024
Comunicazione via pec del decesso della parte costitutita e termine per la riassunzione.

La comunicazione effettuata a mezzo posta elettronica certificata dal difensore della parte colpita dall'evento interruttivo al difensore dell'altra parte equivale a formale notificazione dell'evento medesimo.

In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 16141/2024.

Il caso. La Corte di ...

Leggi tutto…
Venerdi 21 Giugno 2024
Alunno inciampa in una sedia: profili di responsabilitÓ e onere della prova

Con l'ordinanza n. 14720/2024 la Corte di Cassazione fa chiarezza in merito ai profili di responsabilità nell'ipotesi in cui un alunno durante l'orario scolastico cagioni danno a se stesso.

Il caso. Presso l'istituto comprensivo statale di T, durante l'ora di lezione l'alunno, minore di età, Tizio, cadeva ...

Leggi tutto…
Giovedi 20 Giugno 2024
Atto consegnato al portiere dello stabile senza avviso al destinatario: conseguenze

Con l'ordinanza n. 16300 del 12 giugno 2024 la Corte di Cassazione chiarisce in quale ipotesi la consegna del plico al portiere dello stabile in cui risiede il destinatario debba considerarsi affetta da nullità.

Il caso: L’Agenzia delle Entrate emetteva nei confronti della società Delta s. r. l. , esercente ...

Leggi tutto…
Martedi 11 Giugno 2024
Il diritto dell'ex coniuge a una quota del TFR: presupposti e criterio di calcolo

Il Tribunale di Taranto con la sentenza n. 495/2024 fa chiarezza in merito ai presupposti che legittimano il riconoscimento all'ex coniuge di una quota del TFR spettante all'altro coniuge, individuandone i criteri di ripartizione e liquidazione.

Il caso: Mevia ricorre al Tribunale affinchè le sia riconosciuto ex art. ...

Leggi tutto…
Venerdi 7 Giugno 2024
Danno non patrimoniale: aggiornate per il 2024 tutte le Tabelle milanesi

L'Osservatorio sulla Giustizia civile di Milano con comunicato del 4 giugno 2024 rende noto di aver provveduto all'aggiornamento per il 2024 di tutte le tabelle milanesi relative alla liquidazione del danno non patrimoniale.

In particolare:

A) Sono stati aggiornati i valori di liquidazione del danno non patrimoniale ...

Leggi tutto…
Mercoledi 5 Giugno 2024
Cane randagio attraversa la strada causando un incidente: quale ente responsabile

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 15244 del 31 maggio 2024 si pronuncia in merito ai profili di responsabilità nel caso di incidente provocato dall'attraversamento improvviso di un cane randagio.

Il caso: Tizio e Mevia citavano in giudizio la Asl sostenendo che Tizio, alla guida della vettura di proprietà ...

Leggi tutto…
Lunedi 3 Giugno 2024
La competenza del Giudice di Pace in materia condominiale

Si segnala l'ordinanza n. 8420/2024 con cui la Corte di Cassazione chiarisce l'ambito della competenza del Giudice di Pace in materia condominiale e in particolare nelle questioni attinenti alla misura e alla modalità di uso dei servizi condominiali.

Il caso: Alcuni condomini residenti nel Condominio Alfa agivano in ...

Leggi tutto…
Venerdi 31 Maggio 2024
Il dovere di vigilanza del padrone del cane affidato alla custodia di un terzo

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 21027 del 29 maggio 2024 fa chiarezza in merito aggli obblighi che incombono al proprietario del cane anche nel caso che questi venga affidato alla custodia di un terzo.

Il caso: il Tribunale di Ferrara, in funzione di giudice d'appello, confermava la sentenza del Giudice di pace di ...

Leggi tutto…
Giovedi 30 Maggio 2024
Il lavoratore deve essere retribuito per tutto il tempo in cui Ŕ presente in azienda

Deve essere retribuito il tempo che il lavoratore impiega dalla timbratura del cartellino al tornello in entrata alla sua postazione di lavoro e viceversa, dalla postazione di lavoro al tornello di uscita.

In tal senso ha deciso la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 14848/2024.

Il caso: La Corte d'appello di Roma, ...

Leggi tutto…
Mercoledi 29 Maggio 2024
Gli elementi sintomatici da cui il giudice pu˛ trarre lo stato di ebbrezza

Con la sentenza n. 20763 del 27 maggio 2024 la Quarta Sezione penale della Corte di Cassazione ha chiarito la valenza probatoria dell'alcoltest e la facoltà del giudice di ricavare la presenza in eccesso di alcol nel sangue da altri elementi sintomatici.

Il caso: la Corte di appello di Brescia, in parziale riforma della ...

Leggi tutto…
Martedi 28 Maggio 2024
Quando la convivenza more uxorio giustifica la revoca dell'assegno di divorzio.

Non è sufficiente la circostanza che i partner abbiano due distinte abitazioni, anche in città diverse, per escludere il progetto di vita comune e la relazione stabilmente more uxorio e di conseguenza per non revocare all'ex coniuge l'assegno di divorzio.

In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione ...

Leggi tutto…
Lunedi 27 Maggio 2024
Il principio dell'accessione e regime di comunione legale dei coniugi

Il principio generale dell’accessione di cui all’art. 934 cod. civ. non trova deroga nella disciplina della comunione legale. In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 10727 del 22 aprile 2024.

Il caso: Mevia, alla quale in corso di causa subentrava quale erede Caia, citava avanti ...

Leggi tutto…
Venerdi 24 Maggio 2024
Scuola: in caso di contrasto tra i genitori decide il giudice nell' interesse primario del minore

La Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 13570 del 16 maggio 2024 si pronuncia in merito ai provvedimenti che il giudice può adottare nel caso in cui i genitori non siano abbiamo trovato una intesa sulla scuola a cui iscrivere l figlio minore.

Il caso: Mevia presentava ricorso urgente ex art. 709-ter, c. p. c. , al ...

Leggi tutto…
Giovedi 23 Maggio 2024
Il Ministero della Giustizia chiarisce l'importo del C.U. per le istanze pre-esecutive

Con provvedimento del 3 maggio 2024 il Dipartimento per gli affari di giustizia presso il Ministero ha chiarito l'importo del C. U. che deve essere versato per le istanze ex art. 482, 513, 519 e 545 c. p. c. , in risposta al quesito posto dal Presidente della Corte d'Appello di Bologna.

Attraverso il canale Filo Diretto, il ...

Leggi tutto…
Pag. 1/158 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.038 secondi